Circolare n. 12580 del 28/10/2015

Gli aggiornamenti […] riguardano:

- strutture che erogano prestazioni in regime di ricovero ospedaliero e/o in regime residenziale a ciclo continuativo e/o diurno, con oltre i 25 posti letto, esistenti alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro dell'Interno 18 settembre 2002;
- strutture, nuove ed esistenti, che erogano prestazioni di assistenza specialistica in regime ambulatoriale, ivi comprese quelle riabilitative, di diagnostica strumentale e di laboratorio, aventi superficie maggiore di 500 m2
- strutture sanitarie che, per minore superficie o minor numero di posti letto, non sono soggette ai controlli dei Vigili del Fuoco ai sensi dell'allegato I del DPR 15112011.



Le modifiche riguardano nello specifico gli Allegati I e II che sostituiscono integralmente i titoli III e IV della regola tecnica di prevenzione incendi (DM 18 settembre 2002). L'allegato III, introduce il nuovo titolo V che “…detta le specifiche indicazioni sul sistema di gestione della sicurezza finalizzato all'adeguamento antincendio della intera struttura sanitaria o di parte di essa (padiglione, lotto, reparto) ancora da adeguare, si evidenzia che la predisposizione e l'adozione di tale sistema deve definire e attuare i divieti, le limitazioni e le condizioni di esercizio, ordinarie ed in emergenza, per ciascuna delle fasi del programma di adeguamento, seguendo in modo dinamico l'intero processo.

Per la “[…] continuità di esercizio di tali strutture è stato individuato un percorso con scadenze differenziate in relazione alla tipologia di struttura da adeguare, esplicitandone precisamente i termini per:
A- strutture che erogano prestazioni di assistenza specialistica in regime ambulatoriale, aventi superficie maggiore di 500 m2 e fino a l 000 m2

B- strutture che erogano prestazioni di assistenza specialistica in regime ambulatoriale, aventi superficie maggiore di l 000 m2

C- strutture che erogano prestazioni in regime di ricovero ospedaliero e/o m regime residenziale a ciclo continuativo e/o diurno, con oltre i 25 posti letto


Si definiscono inoltre indicazioni relative al documento di sistema di gestione della sicurezza in riferimento ai responsabili delle strutture esistenti ed agli addetti antincendio; a riguardo sono presenti “esempi di determinazione del numero di addetti”.

Per approfondire scarica la Circolare. Inoltre, solo per gli iscritti a MyPromat, nella sezione File Utili della nostra area registrata, è a disposizione un archivio delle principali normative in materia di prevenzione incendi.

Torna alle News