Produzione: lo stabilimento di Filago

Promat & Comais

Nell'aprile del 2015 Promat Italia ha formalizzato la fusione con Comais, uno dei più importanti produttori di calcio silicato d'Europa. 

Comais è stata fondata nei primi anni '70 e, dopo essere entrata a far parte del Gruppo Etex nel 1996 e di Promat nel 1999 è giunta gradualmente ad occupare la posizione di leader europeo assoluto nella produzione di calcio silicato a bassa densita per l'iso­lamento termico alle alte temperature, per la protezione dal fuoco e per il risanamento da umidità nel campo edile.

Nel 2007 Comais si è fusa con Projiso Italia, integrando al suo interno la produzione di pittura intumescente. La sede è a Filago (BG) e il sito produttivo copre un'area di 2,7 ettari, di cui uno occupato da edifici. Lo stabilimento di Filago impiega oltre 70 dipendenti ed opera 24h/24h.

Politica energetica

Al fine di ridurre il consumo energetico del nostro stabilimento produttivo di Filago sono stati realizzati numerosi miglioramenti e notevoli investimenti quali:

  • l'installazione di scambiatori di calore aggiuntivi per il massimo recupero di calore;
  • l'isolamento sistematico della rete vapore e delle valvole e la riorganizzazione del flusso produttivo.

Conseguentemente alla riduzione del consumo energetico, anche le emissioni di CO2 hanno subito una diminuzione.

Controllo delle emissioni ed ottimizzazione

Oltre a ridurre il consumo energetico, nel 2009 abbiamo convertito i generatori di vapore da olio combustibile a metano riducendo ulteriormente le emissioni di CO2.

Il passaggio al gas ha inoltre consentito di ridurre le emissioni di SO3 e di polveri. Oggi le emissioni di SOdello stabilimento produttivo di Promat sono pari a zero.

Trasporto

II passaggio da olio combustibile a gas ha anche avuto un impatto estrema­mente positivo sulle emissioni di CO2 associate al trasporto. Diversamente dall'olio combustibile, il gas viene infatti fornito direttamente attraverso i gasdot­ti. Questo permette la presenza di 140 auto­carri in meno sulle strade ogni anno.

Gestione dei rifiuti

La continua ottimizzazione del proces­so produttivo consente una riduzione della produzione di rifiuti di oltre il 20% in un periodo di 5 anni. La maggior par­te dei rifiuti viene riciclata internamente. II rimanente materiale viene riutilizzato come filler in varie applicazioni.

Imballaggio

Il packaging dei nostri prodotti ha subito una drastica riduzione al minimo necessario allo scopo di avvicinarsi il più possibile alle esigenze della clientela Promat; se infatti in passato la maggior parte del materiale veniva imballato individualmente in cartoni, ora i prodotti vengono consegnati sfusi su pallet ove possibile. Al fine di migliorare le condizioni di lavoro è stata instaurata una nuova linea di finitura automatica in cui il materiale prodotto viene finito ed imballato direttamente sulla linea. In questo modo l'imballaggio è stato ridotto di oltre il 25%.


Lo stabilimento Promat di Filago
Un dettaglio dello stabilimento di Promat a Filago